Eurozona: recessione inevitabile dopo lo stop alle forniture di gas via Nord Stream 1, l’inflazione sale. Stati Uniti: necessari ulteriori interventi sui tassi malgrado l’indebolimento dell’economia e dell’inflazione. Cina: previsione 2023 più debole malgrado la possibilità di un allentamento dopo il Congresso del Partito.

Commento di Damian Künzi, Senior Economist Developed Markets, Swiss Life Asset Managers sullo stato attuale dell'economia (inglese)

Grafico del mese

Economics-Chart-1022-IT

La guerra in Ucraina, i tassi d’inflazione ostinatamente elevati e i segnali di un’imminente recessione contribuiscono ad alimentare l’incertezza. Tuttavia, in Europa vi sono notevoli differenze nella percezione della crisi economica. Gli indici mostrati nel grafico misurano la frequenza con cui termini come “crisi” o “rischio” compaiono nelle relazioni economiche. In Germania i timori relativi alla crisi sono eccezionalmente alti, mentre nella vicina Francia l’incertezza è (ancora) più bassa rispetto, ad esempio, al periodo della Brexit o delle elezioni presidenziali del 2017.

Altri argomenti che potrebbero interessarvi

Research Reports

Konjunktur-3840x2160

Economia

Prospettive Economia Novembre/Dicembre 2022

10.11.2022

Research Reports

Finanzen-3840x2160

Mercati Finanziari

Prospettive Mercati Finanziari Novembre/Dicembre 2022

10.11.2022

Research Reports

Konjunktur-3840x2160

Economia

Prospettive Economia Ottobre 2022

06.10.2022

Research Reports

Emerging-3840x2160

Emerging Markets

Prospettive Mercati emergenti Quarto trimestre 2022

06.10.2022