Nei mercati sviluppati l’inflazione continua a scendere e le banche centrali sono pronte a tagliare i tassi, anche se in molte economie l’inflazione non è ancora sotto l’obiettivo del 2%.

Stranamente, i mercati si aspettano interventi piuttosto sincronizzati, ossia tagli di circa 100 pb nel 2024 in Stati Uniti, eurozona e Regno Unito. Fa eccezione la BNS, per la quale i mercati prevedono tagli di 50 pb nel 2024, anche se da un livello relativamente basso. L’aspettativa di interventi sincronizzati appare alquanto incoerente, viste le dinamiche economiche diverse nelle varie regioni. In eurozona, Regno Unito e Svizzera la crescita del PIL è molto debole, mentre i tassi d’inflazione sono scesi molto negli ultimi mesi. L’inflazione svizzera, in particolare, è già nella fascia obiettivo da giugno 2023.

Altri argomenti che potrebbero interessarvi

Research Reports

Konjunktur-3840x2160

Economia

Prospettive Economia Maggio 2024

02.05.2024

Research Reports

Finanzen-3840x2160

Mercati Finanziari

Prospettive Mercati Finanziari Maggio 2024

02.05.2024

Research Reports

Konjunktur-3840x2160

Economia

Prospettive Economia Aprile 2024

05.04.2024

Research Reports

Emerging-3840x2160

Emerging Markets

Prospettive Mercati emergenti Secondo trimestre 2024

05.04.2024