La guerra in Ucraina porta in Europa miseria e incertezza geopolitica. Dal punto di vista economico, l’impatto delle sanzioni sull’Eurozona è debole, in quanto le esportazioni verso la Russia non sono molto significative. Il più grande rischio economico per l’Europa sarebbe l’interruzione delle forniture di gas russo. In Europa l’inflazione è trainata per metà dai prezzi dell’energia, ma negli Stati Uniti continua ad aumentare.

Grafico del mese

Economics_Chart_0322_IT

La Russia ha accumulato riserve in valuta estera per circa 640 mia. di USD, che possono in parte ammortizzare l’impatto di potenziali sanzioni finanziarie. Tuttavia, le sanzioni recentemente adottate dall’Occidente contro la banca centrale russa potrebbero impedire l’accesso a gran parte di queste riserve. In uno scenario di rischio, questa misura incisiva potrebbe incentivare Vladimir Putin a imporre contromisure e a bloccare le consegne di gas all’Occidente. Oppure, data la sua posizione più debole, il presidente russo potrebbe divenire ancora più dipendente dalla principale fonte di guadagno del suo Paese: le esportazioni di energia.

Altri argomenti che potrebbero interessarvi

Research Reports

Konjunktur-3840x2160

Economia

Prospettive Economia Ottobre 2022

06.10.2022

Research Reports

Emerging-3840x2160

Emerging Markets

Prospettive Mercati emergenti Quarto trimestre 2022

06.10.2022

Research Reports

Finanzen-3840x2160

Mercati Finanziari

Prospettive Mercati Finanziari Ottobre 2022

06.10.2022

Research Reports

Finanzen-3840x2160

Mercati Finanziari

Prospettive Mercati Finanziari Settembre 2022

07.09.2022